Ponte Rosso Galleria Virtuale

Agenda mostre Eventi esterni Artisti Premio CDZ

artisti
"Bretagna, cimitero di barche", 1965 - olio su tela cm. 65x50
 

 

Monografie

C. Munari, Consadori - Amilcare Pizzi, Milano 1968
M. Ghilardi, Consadori - "Cartella Monogr." Ponte Rosso, 1979
G. Valzelli, Silvio Consadori - Ponte Rosso, Milano 1990
Luigi Santucci, Silvio Consadori - Ponte Rosso, Milano 1993
G.Stipi / M.P.Bagnariol, Il Garda di Consadori - Grafo, Brescia 1994
R. Bossaglia / T. Carpentieri, Consadori, affreschi di Cascia - Signum, Roma 1996

SILVIO CONSADORI, 1909


Generazione Anni Dieci

Silvio Consadori è nato a Brescia il 17 dicembre 1909.
Ha studiato all’Istituto "Moretto" della sua città e all’Accademia di Belle Arti di Roma. La sua formazione pratica, nell’esercizio dell’affresco, avvenne con i maestri concittadini Giuseppe e Vittorino Trainini e con Eliodoro Coccoli. La "borsa di studio" Brozzoni ottenuta nel 1928 gli permise di recarsi a Parigi dove rimase alcuni anni. Nel 1936 avvenne il decisivo incontro e innamoramento con Burano. A Milano nello stesso anno vinse il "Premio Milyus", e nel ‘41 il "Canonica". Fra le grandi rassegne nazionali alle quali ha partecipato su invito vanno ricordate: Quadriennali di Roma, Biennali Veneziane, Biennali della Permanente di Milano, Mostre d’Arte Sacra all’Angelicum. Grande fu il suo impegno nell’arte religiosa con l’esecuzione di affreschi, pale d’altare, mosaici, nelle chiese e santuari di Cascia, Oropa, Milano, Roma, in Vaticano. Con Filocamo, e lo scultore Manfrini, fu tra gli artisti stimati e prediletti da Paolo VI. All’Accademia di Brera insegnò fra il 1940 ed il 1973.
Silvio Consadori è morto nella sua casa-studio a Burano, dove è sepolto, il 1° agosto 1994.

GALLERIA PONTE ROSSO
20121 - Milano via Brera 2
Tel./Fax 02/86461053
Corrispondenza: via Monte di Pietà 1/A
Orario di apertura: 10-12.30  /  15.30-19
Chiusura: domenica mattina e lunedì

up